Storia del comune

Il nome di Brusio si affaccia alla ribalta per la prima volta nel 1100 in un documento di San Remigio (San Romerio).

Nei primi tempi il territorio del comun rustico di Brusio era alquanto limitato, esso si estendeva semplicemente al fondovalle, dal Lago di Poschiavo alle valli del Saiento (a destra) e di Gagg (a sinistra), più il pendio d’ambo i lati fino a metà montagna.

Zalende, Campascio e Campocologno non facevano quindi parte di Brusio, tanto meno le località di Viano e di Cavaione.

Nel 1851 Brusio conquistò la sua indipendenza dal Comun grande di Poschiavo diventando un comune autonomo.

Natura e ambiente

Geografia
Il comune di Brusio è situato in Valposchiavo e percorso dal torrente Poschiavino. Dista 6,5 km da Tirano, 125 km da Lugano e 127 km da Coira. È servito dalle fermate ferroviarie della Ferrovia retica a Campocologno, Campascio e Brusio, sulla linea Tirano - St. Moritz.
Il comune è disteso su un pendio che parte dal confine con Tirano (Valtellina, Italia) e raggiunge Miralago, ai bordi del pittoresco lago naturale di Poschiavo.
Il punto più elevato del comune è la cima del Pizzo Combolo (2901 m s.l.m.), mentre quello più basso è Campocologno a 522 m s.l.m..


 

Paesi e contrade

La popolazione del Comune di Brusio è distribuita in paesi e contrade. I primi si snodano per lo più lungo il fondovalle da nord a sud, da Miralago a Campocologno, con i due paesini di Viano e Cavaione abbarbicati sui fianchi della montagna, mentre le contrade si sviluppano a nord del Borgo di Brusio, eccezion fatta per La Pergola, a sud del medesimo, nei pressi del Viadotto della Ferrovia retica.

L'evoluzione socio-economica del comune a partire dagli Anni 70-80 a questa parte ha visto tuttavia una forte diminuzione degli abitanti di alcuni villaggi e un considerevole aumento in alcune frazioni. In questo periodo il territorio di Brusio si è sviluppato man mano a nord della fermata del treno, quindi sopra il borgo di Brusio.

I paesi Le contrade del borgo di Brusio
Miralago La Pergola
Brusio Buglio
Campascio I Prati
Zalende La Motina
Campocologno Piazzo
Cavaione  
Viano Le Contrade di sopra
  Ginetto
  Müreda
  La Presa
  Cotongio
  Garbella
  Selvaplana
Visualizzatore di carte Stavello

Chiese

Numerose sono le chiese e le cappelle disseminate sul territorio del Comune di Brusio che fanno capo alle parrocchie cattoliche di Brusio e di Campocologno, nonché alla Comunità evangelica di Brusio:

  • Chiesetta cattolica di San Romerio
  • Chiesetta cattolica di Miralago
  • Chiesetta cattolica della Motina
  • Chiesa evangelica di Brusio [Galleria immagini Organo Serassi]
  • Chiesa cattolica di Brusio
  • Chiesetta cattolica di Campascio
  • Chiesa cattolica di Viano
  • Chiesa cattolica di Cavaione
  • Cappella cattolica di Fatima
  • Chiesa cattolica di Campocologno

Manifestazioni

Come dappertutto nel mondo, anche nel Comune di Brusio sono numerose le manifestazioni pubbliche destinate alla popolazione locale e ai suoi ospiti.
Vale la pena soffermarsi su quattro eventi in cui il Comune di Brusio evidenzia le sue peculiarità, il suo fascino, la sua attrattiva.

 

Festa nazionale del 1° agosto

L'Amministrazione comunale offre alla popolazione e ai suoi ospiti una Festa nazionale sobria ma molto simpatica.
Da alcuni anni l'appuntamento è al Centro sportivo e ricreativo dei Casai di Campascio. I discorsi di rito sono accompagnati da esecuzioni musicali della banda locale, la Filarmonica Avvenire di Brusio, che gode di buona fama a livello cantonale. Non possono mancare i fuochi di artificio mentre la popolazione e i suoi ospiti gustano lo spuntino offerto dal Comune. Vi partecipano normalmente oltre cinquecento persone.
La Festa nazionale 2013 su IL BERNINA

 

La Sagra della castagna

metà ottobre, Campascio / Brusio

Ogni anno, a metà ottobre, la popolazione locale e numerosi ospiti si incontrano per celebrare i frutti della terra, in un clima di festa, ricco di proposte culturali e gastronomiche.
L'evento è organizzato dalla Pro Grigioni Italiano, in collaborazione con l'Ente Turistico Valposchiavo, gli osti e i castanicoltori di Brusio.

Informazioni: www.pgi.ch/valposchiavo
+41 81 839 03 41 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il Palio delle contrade

Il Palio delle contrade di Brusio è un incontro semi-agonistico fra quattro zone del Comune di Brusio, all'insegna dello sport, del divertimento e dello star bene in compagnia. Destinato a grandi e piccini, organizzato dal Gruppo giovani di Brusio, al Palio vi partecipa gran parte della popolazione residente e numerosi oriundi di Brusio. Le Contrade di sopra, il Borgo, la Contrada di mezzo e la Contrada di sotto si sfidano con entusiasmo e correttezza nei più svariati giochi di destrezza, forza, creatività e quant'altro.
Il Palio delle contrade 2012 su IL BERNINA

 

PaneNeve

PaneNeve è una gita enogastronomica che si tiene annualmente nelle Contrade di sopra, fra La Presa, Cotongio, Garbella e Selvaplana. Il percorso si snoda lungo una decina di postazioni dove vengono offerte gustosissime specialità locali: dai salumi, agli spiedini di cervo, dalle zuppe ai 'brasché', dal brasato di asino alle crespelle di saraceno. Il tutto annaffiato con buon vino di Valtellina, accompagnato da musica e ballo popolare. Un centinaio di volontari, in rappresentanza di numerose associazioni locali, garantisce la qualità dell'offerta e del servizio ai circa settecento partecipanti.
PaneNeve 2012 su IL BERNINA